Il nostro blog

Warning: Creating default object from empty value in /var/www/vhosts/intersezioni.net/httpdocs/blog.php on line 52

Connessioni, incastri, nodi, innesti, intrecci e assemblaggi

Blog post del 17/04/2014

FuoriSanone 2014 Tre nostri articoli fanno parte della free App Magaziene Oggetti Rivisti


E’ sempre bello leggere in modo trasversale gli sforzi curatoriali di un complesso lavoro, costruito con un taglio intellettuale e che molti dedicano con passione all’evento milanese del Salone e Fuorisalone del Mobile. Un momento magico fatto di attrazioni, che nasce e spira in pochissimi giorni di esposizione.

C’è un proliferare di accessori domestici che non ha precedenti: vasetti, piatti, tessuti, tappeti, superfici e incastri che esprimono la vera identità e la bellezza dei materiali di cui sono fatti. In questo modo le proprietà materiche vengono svelate e raccontate riscoprendo una relazione più sincera e sostenibile. Si assemblano più materiali insieme, si ricercano alternative naturali, si connettono più elementi allo stesso oggetto, si riutilizzano scarti, si riciclano sfridi per rigenerarli in nuove combinazioni di materia. C’è molta attenzione a non sprecare, all’utilizzo del necessario e basta. E’ un'altra ottica, un altro punto di vista, una bella attitudine, uno stimolo verso un fare apparentemente accessibile a tutti ma, alla fine chi sa veramente sfruttare l’occasione progettuale emerge mentre il resto scompare.
Alla fine, tutto potrebbe diventare prodotto, però sappiamo che stiamo vivendo una fase di grande cambiamento e ci siamo tutti dentro, l’importante è rimanere vitali e riuscire ad accogliere tutti questi stimoli positivi che ogni anno si riversano in una Milano che si trasforma e si fa bella per questo grande evento.

POT.PURRU
Ventura Team Up, via Dei Canzi 19 e via privata Oslavia

La dualità e la poetica del cemento connesso a ceste metalliche provenienti da antiche lavorazioni indigene Venezuelane, sono capaci di mescolare una contemporaneità europea ad una tradizione tenece e fortemente connotata. La collezione è disegnata dai 3DotsCollective esposta in Zona Ventura/Lambrate. La radice artigianale è quella dell’intreccio in vimini - tema molto ricorrente in questa edizione 2014 - tradotta in forma metallica ben rifinita, www.3dotscollective.com/new-gallery-5/ . È una miscela o una raccolta che prende ispirazione da oggetti autoctoni di varia natura e diversi tra loro; un archetipo formale che si integra e innesta combinandosi a piacere. Per tutti esite la stessa base di innesto, facilmente intercambiabile attraverso un semplice gesto in combinazioni di oggetti contenitori, lampade e sedute.

KOLLEKTION MULLER
Ventura Team Up, via Dei Canzi 19 e via privata Oslavia

Giunti e connessioni sono il tema di sperimentazione della collezione Kollektion Müller di Lisa Maria Wandel e Franziska Zeller della Burg Giebichenstein dalla University of Art and Design www.burg-halle.de/hochschule/information/aktuelles/details/a/die-burg-zur-mailaender-moebelmesse-2014/i/showSingle/kollektion-von-lisa-maria-wandel-und-franziska-zeller-foto-lisa-maria-wandel-franziska-zeller309/n.html/ . La componentistica è in ottone mentre le gambe e il piano di appoggio in legno di quercia lavorate attraverso un moderno metodo di produzione a fresatura a controllo numerico. Il risultato è una bellissima associazione cromatica, un assemblaggio ispirato alla tradizionale tortiera con chiusura a gancio/cerniera che funge da semplice collegamento e da leva di bloccaggio, fissando tutti gli elementi con un unico gesto che esclude l’utilizzo di altri utensili.

KEYSTONES
Palazzo Clerici, via Clerici 5

Un mix di tecniche produttive che attinge fortemente dal naturale mischiandolo sapientemente all’altamente artificiale. A volte l’emozione scaturisce da un legame che unisce insieme gambe e piani di appoggio in legno, come i giunti e snodi esposti nella splendida cornice storica di Palazzo Clerici in Brera; si tratta di Keystone dello studio Minale-Maeda www.minale-maeda.com/about.html , realizzati con la tecnica del 3D printing, con un soft finishing elegante e ben finito. È un solo connettore, un pezzo unico e compatto che prodotto con tecniche di prototipazione rapida seguendo le necessità dimensionali dei singoli elementi da giuntare. Il nodo multi-direzionale tiene insieme le varie componenti di un tavolo o di una sedia, che possono essere fabbricati utilizzando strumenti di laboratorio di base o a controllo numerico, senza la necessità di competenze di falegnameria. Quindi solo la parte più essenziale del mobile deve essere costruito ad hoc, poi spedito e il resto me lo gestisco io. Non sappiamo esattamente dove stia portando tutto ciò in termini industriali ma, tutti questi stimoli ci testimoniano come piano-piano ci avviciniamo ad un cambiamento epocale che potrebbe configurarsi in scenari dove le tantissime produzioni saranno molto accelerate veloci e costruite su misura. Filiere cortissime ma globali, produzioni e distribuzioni estremamente capillari.

BRICOLA COLLECTION, TAKE KARGO, INNESTI VESSELS
Spazio Rossana Orlani, via M.Bandello 14-16

Molte anche le occasioni di innesto tra elementi molto naturali e gusci trasparenti di materiali compositi con volumi traslucidi e profondi. Lo Spazio Orlandi www.rossanaorlandi.com , che ogni anno riesce a selezionare opere provenienti da tutto il mondo con grande intelligenza, ha intercettato due proposte interessanti: una è tutta italiana, la Bricola Collection www.alcarol.com/it/bricola-collection/ dove a Venezia, le paline e le briccole - gruppi di tre paline di legno piantati sul fondale della laguna - vengono rieditate e bloccate nel tempo. I progettisti spiegano che durante il soggiorno lagunare, questi tronchi vengono scolpiti a fondo dalla Teredine Navale, un mollusco che attraverso un lavoro fatto di buchi perfettamente circolari lascia il segno del suo passaggio, facendo assumere al legno forme e disegni molto suggestivi. La collezione Bricola, inseguendo un concetto di ri-uso delle materie prime, seleziona alcuni frammenti che raccontano la sintesi della millenaria relazione tra il legno e l’acqua e dove le resine ne esaltano l’effetto.

TAKE KAGO
Spazio Rossana Orlani, via M.Bandello 14-16

Il secondo progetto arriva invece direttamente dal Giappone con TakeKago - japanese traditional material di Ichiro Jo Nagasaka
www.ichirodesign.jp/furniture/en/Ichiro_milano2014_E2.pdf che propone un cestino in bamboo intrecciato e immerso in gomma naturale azzurra o inglobata in uno strato trasparente in spessore. Sono sedute, e tavoli dove il solo materiale in bamboo non sarebbe in grado di sostenere ne il peso di una persona ne quello di oggetti pesanti, quindi la superfice gommata riesce a legare le connessioni tra un listello e l’altro dando luogo ad una confortevole sostegno. Molto leggera permette molteplici utilizzi secondo le attività della giornata.

INNESTI VESSELS
Spazio Rossana Orlani, via M.Bandello 14-16

Ancora in questa galleria, sono proposti interessanti assemblaggi tra materiali duri e morbidi che si esprimono attraverso vere e proprie cuciture che si inseriscono nel vetro e nella ceramica con una corda in tessuto. Il progetto è Innesti Vessels di Alexandra Denton e Sofia Lazzeri Konstfack Univercity Collage of Arts, Crafts and Design cargocollective.com/innesti/ .

EMERGENCY BENCH
DesignerBlock nel nuovo Disctrict San Gregorio Docet

Fusioni in bronzo e cinghie di nylon invece caratterizzano il nodo funzionale della Panchina gonfiabile d'emergenza esposta dal DesignerBlock nel nuovo Disctrict San Gregorio Docet. È un flat-pack per tre persone fabbricato in perfetto stile gommone-offshore; compatto, leggero, facile da trasportare e resistentissimo alle sollecitazioni più dirompenti. Dall’approccio decisamente ludico, a prima vista il progetto appare semplice ma se visto insieme al resto della collezione 2014 proposta dal designer canadese Jamie Wolfond, emerge un lavoro decisamente interessante che insiste su efficienza, minimizzazione delle complicanze, linguaggi semantici ed estetica.
www.why-we-make.com/Jamie-Wolfond
wewastetime.com/2013/03/19/emergency-bench/


ALtri link
www.oggettirivisti.com/#ilprogetto/
www.facebook.com/OggettiRivisti
twitter.com/search/?q=%23oggettirivisti14

iPad & iPhone / Free App:
itunes.apple.com/it/app/oggetti-rivisti/id828994818?mt=8
Android / Free App:
play.google.com/store/apps/details?id=com.grangerpress.oggettirivisticontainer